La storia del concorso

La storia del concorso

Il concorso nazionale di scultura Nanni Valentini nasce nel 2014 da un’idea del docente di discipline plastiche e scultoree e ceramista Leonardo Arena con la collaborazione della professoressa di storia dell’arte Michela Bacchi e la professoressa di grafica Elena Mapelli.

Appena arrivato a Monza mette le basi per il concorso che oggi conosciamo.
Gli ottimi rapporti con Sergio Riva, genero e curatore dell’archivio Nanni Valentini, i contatti con il comune di Nova Milanese, il comune di Arcore e il comune di Monza fanno si che la prima edizione nasca con il migliore degli auspici.

Oggi il concorso è giunto alla seconda edizione, cresce l’attenzione delle scuole di tutta Italia, degli insegnanti e dei loro studenti.

Il concorso è una scommessa vinta grazie all’impegno e alla passione di un gruppo di giovani insegnanti accomunati dalla passione per l’arte e la ceramica.